H2O Magazine

IL FIUME SLUNJCICA

UN PEZZO DI PARADISO IN CROAZIA
Continua

H²O magazine…pescare viaggiando.

LA CITTA’ DI SLUNI

Situata nella parte montagnosa della Croazia Centrale, non lontano da una delle destinazioni più conosciute e visitate del Paese – il bellissimo Parco Nazionale dei Laghi di Plitivice – la cittadina di Slunj è davvero una piccola “meraviglia del mondo”. Affacciata sui fiumi Slunjcica e Korana, in una zona unica e pittoresca proprio sulla strada principale che porta dalla capitale Zagabria, attraverso la città di Karlovac, ai laghi di Plitvice, Slunj è a tutti gli effetti una meta da non perdere.

Quest’incantevole cittadina vi accoglierà con il profondo canyon del fiume Korana, che si apre improvvisamente di fronte a voi offrendovi una vista fantastica che ogni pescatore o semplice amante della natura ricorderà a lungo. Benché Slunj abbia molto sofferto durante la guerra (parte dell’eredità naturale è andata irreversibilmente distrutta), è stata poi  lentamente ricostruita con cura e oggi non è solo uno dei luoghi più caratteristici e belli del Paese, ma merita senza dubbio tutta la gloria di cui gode.

Oggi Slunj è assai nota per la sua ottima cucina, servizi eccellenti, energia positiva e aria fresca. E, non ultimo, grazie all’affascinante fiume Slunjcica, Slunj è conosciuta anche per le buone occasioni di pesca.

“E QUI SCORRE UN FIUME…”

Solo pochi chilometri a sud di Slunj, in una gola profonda, il fiume Slunjcica scorre per un breve tratto per poi confluire nel fiume Korana. Di un bel color turchese vivo, questo piccolo fiume è la patria di autoctone trote fario e arcobaleno e della specie per cui il fiume è maggiormente conosciuto – il temolo.  Lo Slunjcica è molto piccolo, ma ha spot in cui si annidano i più grossi temoli. Sebbene la taglia media dei temoli sia di circa 35-40 centimetri, abbastanza spesso vengono anche catturati pesci che superano i 50 centimetri.

Per quanto ciò possa risultare bello agli occhi degli astanti, quando si tratta di pesca a mosca lo Slunjcica non è uno di quei corsi d’acqua dove i pesci vengono presi senza sforzo. Questo fiume metterà alla prova le vostre conoscenze e la vostra esperienza, vi farà spesso mettere in discussione le vostre abilità come pescatore a mosca, vi sfiderà – ma se siete abbastanza pazienti e capaci di prendervi un minuto o due per “leggere l’acqua”, potrete avere un grande divertimento e alcune ottime catture.

Certo non è facile dare consigli a un pescatore esperto o novizio in poche frasi, ma se venite a pescare in queste acque, dovrete riempire la vostra scatola di ninfe, in modo particolare di, Hydropsyche di caddis , ninfe gammarus nelle misure dal 12 alle dimensioni più piccole  e una buona fornitura d’imitazioni di efemere. I temoli del Slunjcica amano le piccole mosche e, tra le altre imitazioni, mangiano volentieri una formica secca o bagnata o l’imitazione di un sottilissimo verme e, in alcuni spot, i sottili gammarus sono le sole mosche che fanno al caso vostro.

UN PICCOLO LUOGO MAGICO DI NOME RASTOKE

Ad appena poche centinaia di metri dal centro di Slunj, c’è un piccolo paradiso di nome Rastoke. È il luogo dove il Slunjcica termina il suo viaggio e confluisce nel fiume Korana.  Passando su rocce di travertino, il Slunjcica si dissolve in modo pittoresco in più di venti cascatelle e ognuna di esse vi toglierà il fiato.

Questa zona è piena di case restaurate, la maggior parte delle quali ha un proprio mulino. La gente del luogo spesso sta davanti alla propria casa per offrirvi mais fresco, segale o farina e alcuni cuociono anche il loro pane tradizionale, che è semplicemente delizioso. A proposito  di buon cibo, ci sono in zona alcuni ottimi ristoranti in cui si possono assaggiare specialità locali come trote fresche o agnellini.

In uno dei ristoranti è possibile catturare la propria trota dalla pool e farsela cucinare su una griglia a legna o alla vecchia maniera tradizionale – impanata in farina locale appena macinata e fritta. Vi sembra divertente? Lo è!

PREZZI, REGOLAMENTI E LUOGHI DOVE SOGGIORNARE

Fortunatamente alloggiare in zona è piuttosto economico ed è possibile prendere in affitto una stanza dotata di aria condizionata e TV satellitare a circa 20 Euro per notte. Alloggiare in una delle case tradizionali costruite sulle rocce di fianco al corso d’acqua è un’esperienza da non perdere. Il link dell’azienda di promozione turistica di Slunj è www.tz-slunj.hr, qui troverete ulteriori informazioni e potrete dare uno sguardo agli affitti disponibili.

Per quanto riguarda la pesca a mosca, la licenza giornaliera costa 150 HRK, che equivalgono a 20 Euro, e ai pescatori a mosca è permesso tenere 2 pesci, che significa 2 trote o 2 temoli oppure uno per specie, entrambi oltre i 30 centimetri. È consentito anche l’uso di esche, per cui le trote si possono pescare anche con attrezzatura da spinning. Nell’area di Rastoke invece i pesci devono essere rapidamente rilasciati ed è anche vietato usare attrezzatura da spinning.

Le licenze giornaliere vengono vendute praticamente in tutti i bar e i ristoranti. Altra cosa importante è che il fiume Slunjcica non è un corso d’acqua affollato, dunque perfetto per chi vuole pescare in solitudine sulle sue sponde. Se decidete di pescare in questa zona non potete inoltre mancare di visitare il meraviglioso Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice! Controllate quindi i vostri giorni di ferie, pianificate il vostro soggiorno, fate alcune telefonate e venite a prendervi il vostro pezzo di paradiso!

Di Aleksandar Vrtaric

Abbonati ad H2O Magazine per il 2018

49€

per l’abbonamento annuale

per maggiori informazioni 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi